I balli del Gattopardo al Palazzo dei Marchesi Pottino

L’Associazione Itinerari del Mediterraneo ha deciso di valorizzare il Palazzo dei Marchesi Pottino di Petralia Soprana come luogo ideale dove girare alcune scene del remake del film Il Gattopardo. Incarica Antonella, in qualità di esperta storica del Palazzo e della vita nobiliare di fine Ottocento, di selezionare delle comparse per la famosa scena del ballo.
Ti senti pronto per superare il provino? Fatti trovare domani “in piazzetta” a Petralia Soprana e non preoccuparti per l’iscrizione al casting, Antonella ha già tutto pronto per te!

Il Torneo del Maiorchino

Il Sindaco di Novara di Sicilia ha incaricato Filippo, presidente dell’associazione culturale PFM, di organizzare un’edizione speciale del famoso Torneo del Maiorchino per non perderne la tradizione. Durante il Torneo i cittadini di Novara di Sicilia si cimentano in una spettacolare gara dove fanno rotolare una forma di formaggio (Il Maiorchino) attraverso le vie del paese.
Cittadini di Novara di Sicilia siete chiamati ad allestire e prendere parte al Torneo! Filippo vi aspetta domani e non preoccupatevi del cappellino per partecipare, è giá pronto per voi!

Il riscatto di Linguaglossa

XVII secolo, i braccianti di Linguaglossa vogliono liberarsi dall’ingordigia del principe Bonanno che li sta sfruttando oltre ogni limite. Nadia è una giovane contadina che si fa portavoce del malcontento del popolo per organizzare la ribellione contro l’odiato sfruttatore.

L’altra faccia della Madonna dell’Idris

Il prossimo mese è previsto il matrimonio di Caterina, figlia della contessa Beatrice, ma questa notte una scossa di terremoto ha distrutto la facciata della chiesa rupestre di S. Maria dell’Idris ed il matrimonio è a rischio. La contessa Beatrice non si è persa d’animo e si è messa subito alla ricerca di abili tufaroli ai quali assegnare il contratto di ricostruzione della facciata a tempo di record.
L’appuntamento è per domani e se pensi di essere all’altezza del compito fatti avanti e mostra quello che sai fare. Mi raccomando, non dimenticare di portare gli attrezzi da lavoro!

29 dicembre 1954: sommossa di popolo contro il Conte Tramontano

Il popolo materano è ormai stanco dei continui soprusi perpetrati dal Conte Giancarlo Tramontano e oggi, 29 dicembre 1514, siamo tutti convocati davanti al Castello da Brunetta, coraggiosa figlia dell’armaiolo. Brunetta ha chiamato a raccolta i cittadini più intrepidi per armarli e promuovere una sommossa con lo scopo di cacciare il malvagio e odiato Conte.
Vieni subito anche tu, il tempo è nostro nemico! Porta armi e bastoni per rendere epico questo momento così importante per la nostra città

L’enigma di Otranto e il Sacro Graal

L’Arcivescovo Calabria ha incaricato Rosemarie, antropologa e studiosa di misteri medievali, di istituire una commissione internazionale per svelare il famoso “Enigma di Otranto”. L’impresa è ardita perché non si tratta solo di ritrovare e liberare dallo stucco il più grande mosaico medievale europeo ma anche di svelare il senso più nascosto che si cela ne “l’Albero della Vita”, iconografia dell’antico mosaico che, secondo la leggenda, sembra arrivare fino al mito del Sacro Graal.
Rosemarie ha già trovato i primi indizi, tu porta i tuoi appunti di storia sui miti e leggende del medioevo e preparati ad affrontare il mistero!

“Trotula De Ruggiero” prima dama della Medicina Salernitana dell’XI sec.

Salerno anno 1099 d.c. Sibilla Da Conversano è in fin di vita per aver succhiato il veleno dalla ferita del marito Roberto II Duca di Normandia colpito in battaglia nel corso della prima Crociata. Per fortuna Trotula De Ruggiero, una delle prime donne Medico della storia italiana, non si arrende e coinvolge i suoi allievi nella preparazione di un potente antidoto ottenuto dalla miscela di erbe curative raccolte nel Giardino della Minerva.
Ma ora non esitare, c’è bisogno anche di te! Fatti trovare alla nona ora del mattino presso la Villa Comunale di Salerno e non dimenticare di portare un’ampollina per le analisi!

I misteri di Castel dell’Ovo

Gli abitanti di Borgo Marinaro, antico quartiere di Napoli, hanno segnalato che una misteriosa presenza si aggira ogni notte all’interno di Castel Dell’Ovo dove vengono ritrovati reperti enigmatici. Viene incaricata di risolvere il mistero Maria Sofia, Direttrice della Biblioteca Nazionale di Napoli che, per trovare la soluzione decide di convocare i più autorevoli studiosi internazionali.
In qualità di membro della delegazione di esperti sei invitato a presentarti domani all’appuntamento presso l’ingresso di Castel Dell’Ovo

Roma, città invisibile

Gli abitanti di Roma hanno perso memoria di alcuni dei loro monumenti: portici medievali, fregi o fusti di granito egiziano e greco sono progressivamente diventati invisibili ai loro occhi. Francesca, direttrice dell’associazione Fabrica, vuole creare un gruppo di “restauratori concettuali” provenienti da tutto il mondo, affinché con i loro occhi esterni possano ridare valore e importanza ad alcuni “monumenti” di Roma diventati invisibili per incuria.
Con il tuo aiuto possiamo ridare parola a queste antiche pietre, per cui non mancare al primo sopralluogo organizzato da Francesca per domani mattina!

La tunica di Faroaldo

Veronica, studiosa di Storia medievale, sta cercando i finanziamenti per la ricerca con cui vuole dimostrare che le capacità tessili degli artigiani di Sant’ Anatolia risalgono al VIII secolo, ovvero al tempo del Duca Faroaldo II. Mancano pochi giorni alla scadenza per partecipare al bando europeo che potrà finanziare le future ricerche e Veronica chiede aiuto ai colleghi dell’Università.
Vuoi aiutare Veronica a svelare il mistero? Presentati domani all’Abbazia di San Pietro in Valle e porta i tuoi appunti di Storia Medievale, ti saranno molto utili!

Chi custodirà l’eredità di Michelangelo?

Leone Amidei è l’attuale esecutore testamentario del grande Michelangelo Buonarroti e, dalla morte dell’ultimo erede, è alla strenua ricerca di eventuali altri discendenti da legittimare, ai quali consegnare la preziosa eredità del famoso artista.
Ti avviso che la prossima udienza sarà fra una settimana a Firenze presso Casa Buonarroti. Se sei certo di essere uno degli ultimi eredi del grande artista ti suggerisco di arrivare per tempo con penna e taccuino e molto ben preparato per sostenere l’istruttoria.

I cavalieri che liberarono la Val d’Orcia da Ghino di Tacco

1400: Ghino di Tacco tiene in scacco il territorio impedendo di rifornire le cucine del borgo. il Signore del borgo assolda un manipolo di cavalieri valorosi per recuperare il cibo e sfamare la popolazione. I cavalieri, attraverso i campi della Val d’Orcia, percorrono le strade meno battute, senza farsi trovare dal terribile Ghino. Riescono così a procurare tutto il necessario per festeggiare la riuscita della missione al rientro nel villaggio.
Unisciti anche tu ai cavalieri che vogliono aiutare a sfamare il borgo e a liberarsi dal malvagio feudatario!

In fuga dai pirati a Portofino

Allarme! Allarme! Dal Castello di S.Margherita Ligure, Debora ha appena avvistato i Pirati Corsi! Presto! Dobbiamo fuggire verso il Monte. Non temere, troveremo sicuramente un buon rifugio nei boschi e potremo sopravvivere scoprendo le risorse che la natura ci mette a disposizione!
Ma ora sbrigati, raccogli provviste e i pochi averi, Debora ti aspetta per guidarti verso la salvezza attraverso antichi sentieri!

Il gorgonzola e la Marchesa un formaggio povero sulla tavola dei ricchi

Primi anni del 1800. La marchesa Busca Arconati Visconti, nata Serbelloni, ospita la nobiltà nella sua villa di campagna a Gorgonzola. La Marchesa darà un sontuoso pranzo per i suoi illustri amici, per dimostrare loro che il “gorgonzola” non è un formaggio per poveri, ma è degno di comparire anche sulle tavole dei nobili. Ginevra, la governante di casa Serbelloni, sta selezionando la squadra che la aiuterà a organizzare la degustazione con i migliori gorgonzola.
E tu, farai parte della squadra? Ginevra ti aspetta per gli assaggi

Alla ricerca delle note perdute di Giuseppe Verdi

Bambini ciao! A Milano è successo un fatto strano. Giuseppe Verdi, il famoso compositore, ha perso le sue note e non riesce più a trovarle. Per questo motivo Silvia, che è una sua cara amica, ha deciso di organizzare una grande caccia alle note scomparse. È sicura che le potrà trovare ripercorrendo i luoghi musicali che Giuseppe Verdi era solito frequentare a Milano.
Serve anche il vostro aiuto! Siete così intrepidi da unirvi al gruppo che aiuterà Silvia nell’impresa ?

Casanova e i misteri della Kabbalah nel Ghetto Ebraico a Venezia

Marisol ha miracolosamente ritrovato le pagine del diario che spiegano come rimuovere la secolare maledizione lanciata dalla innominata monaca su Casanova e tutta la sua discendenza. Ora è troppo lungo da spiegare ma sappi che anche tu, in quanto discendente di Casanova, devi essere presente a Venezia per risolvere l’antico sortilegio.
Per cui ascolta, in qualunque parte del mondo ti trovi, parti subito, Marisol ti aspetta tra due giorni ai piedi del Ponte Rialto!

Lord Byron arriva a Cà Zen

Ti scrivo di fretta perchè ho appena saputo che Lord Byron sarà ospite per alcuni giorni presso la nostra splendida Villa Veneta di Ca’ Zen. Ho autorizzato Silvia, la nostra governante, a raddoppiare la servitù e non badare a spese perchè voglio essere sicura di fare un’accoglienza degna della nostra casata. Per cui, ti invito a presentarti presso la sala della servitù e garantire fin d’ora il tuo massimo impegno perchè ogni dettaglio sia curato in modo perfetto in vista dell’arrivo di questo ospite così illustre.
Fatti trovare domattina a Ca’ Zen con un grembiule pulito. Se tutto andrà bene riceverai paga doppia

Dal Medioevo la vera storia della leggendaria “Pastissada”

Francesca, blogger esperta di cucina medievale, ha scoperto che la “Pastissada”, piatto tipico di Verona a base di carne di cavallo, trova le sue origini addirittura nell’antica battaglia tra Re Odoacre e Re Teodorico del 489 dc. La notizia è così eclatante che decide di convocare a Verona tutti gli amici che condividono la sua stessa passione, per ricostruire e pubblicare in tempo reale sul blog le foto, i video e i dettagli dei fatti storici che si potranno recuperare dai reperti artistici nascosti nella città e dalle leggende che ancora si tramandano tra cuochi e sommelier di Verona.
Francesca ti aspetta all’Antica Bottiglieria Baraldi e non dimenticare di portare il tuo smartphone!

La maledizione di Cunizza da Romano

1250 circa, Il feroce condottiero Ezzelino Da Romano ha conquistato città importanti del Veneto. Sul colle di San Zenone degli Ezzelini, Cunizza la sorella minore di Ezzelino, è ospite nella Fortezza del fratello Alberico.
I loro nemici stanno preparando un’imboscata, quindi il fratello incarica i cavalieri più fedeli per salvare Cunizza e la famiglia da morte certa.
Se anche tu vuoi essere un coraggioso cavaliere ci troviamo domattina all’alba ai piedi del colle.
Tutto è deciso!

La danza dei Celti Carnici che salvò Cordenons

I Secolo a.c. L’esercito romano è pronto per l’attacco ai pacifici Celti Carnici di Cordenons. Alla sacerdotessa Paola non resta che invocare l’aiuto degli dei e chiamare gli abitanti del villaggio per dare vita ad una danza propiziatoria che scongiuri il sicuro massacro.
Paola ti aspetta prima del calar del sole davanti alla grande quercia. Dipingi il tuo viso coi colori della vita e porta con te il tuo amuleto più prezioso!

Re Manfredi si sposa al Castello Svevo di Trani

Un’agenzia pubblicitaria è stata incaricata dai responsabili del Castello Svevo di creare un originale concept per promuovere il Castello sui social, il tema sarà la rievocazione del matrimonio tra il figlio di Federico II, Manfredi di Svevia, ed Elena di Epiro, che si svolse nel 1259. Per rimanere ancorati ai fatti e alle iconografie dell’epoca, l’agenzia ha coinvolto Francesca, nota storica dell’arte esperta del periodo storico di Federico II e Manfredi.
Per l’allestimento non preoccuparti, pensa a tutto Francesca, tu porta solo il tuo smartphone e tutta la tua creatività per la campagna sui social!