Il Torneo del Maiorchino

Il Sindaco di Novara di Sicilia ha incaricato Filippo, presidente dell’associazione culturale PFM, di organizzare un’edizione speciale del famoso Torneo del Maiorchino per non perderne la tradizione. Durante il Torneo i cittadini di Novara di Sicilia si cimentano in una spettacolare gara dove fanno rotolare una forma di formaggio (Il Maiorchino) attraverso le vie del paese.
Cittadini di Novara di Sicilia siete chiamati ad allestire e prendere parte al Torneo! Filippo vi aspetta domani e non preoccupatevi del cappellino per partecipare, è giá pronto per voi!

La Cucina dei Monsù dell’aristocrazia siciliana dell’800

Mariagrazia è un’esperta di produzioni agro alimentare ed insieme alla sua amica Roberta, cuoca appassionata in enogastronomia siciliana e sommelier, ha pensato di dare vita al primo master class in Cucina dei Monsù dove si imparerà a scegliere i prodotti alimentari, a cucinarli e persino a preparare la tavola secondo i menu delle feste.

Il riscatto di Linguaglossa

XVII secolo, i braccianti di Linguaglossa vogliono liberarsi dall’ingordigia del principe Bonanno che li sta sfruttando oltre ogni limite. Nadia è una giovane contadina che si fa portavoce del malcontento del popolo per organizzare la ribellione contro l’odiato sfruttatore.

Il tesoro di Palazzo Ammicc, Femmn assje e iuommn picc

All’alba di questa mattina è stata annunciata la morte del signor Lambicco, ricco feudatario di Bernalda. Correva voce che il ricco signore nascondesse un grande tesoro e si è così scatenato un assalto a Palazzo Ammicc. Imma, la figlia di Lambicco, svela però che il tesoro è in realtà un’antica ricetta segreta e decide di aprire le porte del palazzo solo a cuochi e pasticceri di talento meritevoli.
Se anche tu vuoi partecipare alla “caccia al tesoro”, vieni domani davanti alla chiesa di San Bernardino. Dietro al tesoro si cela una “dolce” sorpresa… affrettati!

Il matrimonio tra Nocciola e Cioccolato

Giuliana Nocciola ed Emanuele Cioccolato hanno deciso di celebrare il loro matrimonio a Giffoni, il paese della Nocciola IGP. L’organizzazione è affidata a Mariagrazia, esperta di nocciola ed associata de “La Città Della Nocciola”. Per l’evento avrà bisogno di aiuto da parte di cuochi specializzati e personale di sala, naturalmente non possono mancare musicisti e ballerini.
Non tirarti indietro, anche tu sei stato reclutato per preparare la festa! Mariagrazia ti aspetta presso “Villa Rizzo” e non dimenticare di portare con te il ferretto dell’ombrello!

Il testamento della Tarantella, l’eredità del Barone Bellelli

Maria Bellelli è l’erede del patrimonio del Barone Bellelli e, alla lettura del testamento, scopre un’inaspettata clausola da rispettare: le tradizioni della comunità devono essere celebrate ogni anno con una grande festa nella quale i contadini dovranno ballare la famosa “Tarantella Cilentana”. L’organizzazione viene affidata a Daniela e Angelo, due professionisti di danza ed esperti di tradizioni, che si mettono subito alla ricerca di contadini.
Vuoi aiutare Daniela ed Angelo a realizzare questo incarico così impegnativo? Presentati per le prove presso l’Azienda Rurale Bellelli e, mi raccomando, non dimenticare di portare un fazzoletto di stoffa colorato!

I love nocciola

Irma è la più grande esperta italiana di nocciola, ha deciso di organizzare un Master esclusivo riservato a quei “nocciogolosi” che si sono candidati per promuovere la nocciola italiana nel mondo.
Abbiamo ricevuto la tua richiesta di partecipazione al Master e ti chiediamo di inviarci il tuo curriculum ed eventuali referenze per la selezione. I posti sono limitati, ti auguriamo la massima fortuna. In bocca alla nocciola!

I cavalieri che liberarono la Val d’Orcia da Ghino di Tacco

1400: Ghino di Tacco tiene in scacco il territorio impedendo di rifornire le cucine del borgo. il Signore del borgo assolda un manipolo di cavalieri valorosi per recuperare il cibo e sfamare la popolazione. I cavalieri, attraverso i campi della Val d’Orcia, percorrono le strade meno battute, senza farsi trovare dal terribile Ghino. Riescono così a procurare tutto il necessario per festeggiare la riuscita della missione al rientro nel villaggio.
Unisciti anche tu ai cavalieri che vogliono aiutare a sfamare il borgo e a liberarsi dal malvagio feudatario!

Ciak si gira… “Unconventional Pisa for foodies”

L’associazione Cinematografica pisana “Corte Tripoli Cinematografica” ha incaricato Francesca, regista ed esperta di enogastronomia, di realizzare un cortometraggio attorno alle tante suggestioni enogastronomiche di Pisa per valorizzare la città oltre la ben nota torre pendente. Francesca sta cercando di mettere insieme un gruppo di talentuosi videomakers e location managers per realizzare riprese veramente unconventional.

C’è pesto per te

Francesca ha deciso di festeggiare il 110° anniversario della nascita di Nonna Dina, famosa a La Spezia per il suo straordinario pesto, invitando i parenti più stretti ormai sparsi per il mondo. L’idea è di preparare insieme il pesto originale della nonna e fare poi un grande banchetto in suo onore. Ma il problema è che la ricetta non c’è perché la nonna, appassionata di enigmistica, ha scritto solo dei laconici indizi, lasciando ai posteri l’onere di ricostruirla.
Mi raccomando, porta con te la borsa della spesa perché ci sarà da andare a caccia di ingredienti per antiche botteghe e i banchi del Mercato di Piazza Cavour.

In fuga dai pirati a Portofino

Allarme! Allarme! Dal Castello di S.Margherita Ligure, Debora ha appena avvistato i Pirati Corsi! Presto! Dobbiamo fuggire verso il Monte. Non temere, troveremo sicuramente un buon rifugio nei boschi e potremo sopravvivere scoprendo le risorse che la natura ci mette a disposizione!
Ma ora sbrigati, raccogli provviste e i pochi averi, Debora ti aspetta per guidarti verso la salvezza attraverso antichi sentieri!

Il Master per diventare “Degustatore Torinese Senior”

Armanda ha organizzato un innovativo master in enogastronomia piemontese per consentire agli appassionati di conoscere le specialità della cucina locale e diventare “Degustatori Torinesi Senior”.
Il master sarà molto pratico, imparerai le particolarità dei prodotti locali e dovrai dimostrare di saper acquistare al miglior rapporto qualità prezzo presso le bancarelle del mercato di Porta Palazzo

Il gorgonzola e la Marchesa un formaggio povero sulla tavola dei ricchi

Primi anni del 1800. La marchesa Busca Arconati Visconti, nata Serbelloni, ospita la nobiltà nella sua villa di campagna a Gorgonzola. La Marchesa darà un sontuoso pranzo per i suoi illustri amici, per dimostrare loro che il “gorgonzola” non è un formaggio per poveri, ma è degno di comparire anche sulle tavole dei nobili. Ginevra, la governante di casa Serbelloni, sta selezionando la squadra che la aiuterà a organizzare la degustazione con i migliori gorgonzola.
E tu, farai parte della squadra? Ginevra ti aspetta per gli assaggi

Dal Medioevo la vera storia della leggendaria “Pastissada”

Francesca, blogger esperta di cucina medievale, ha scoperto che la “Pastissada”, piatto tipico di Verona a base di carne di cavallo, trova le sue origini addirittura nell’antica battaglia tra Re Odoacre e Re Teodorico del 489 dc. La notizia è così eclatante che decide di convocare a Verona tutti gli amici che condividono la sua stessa passione, per ricostruire e pubblicare in tempo reale sul blog le foto, i video e i dettagli dei fatti storici che si potranno recuperare dai reperti artistici nascosti nella città e dalle leggende che ancora si tramandano tra cuochi e sommelier di Verona.
Francesca ti aspetta all’Antica Bottiglieria Baraldi e non dimenticare di portare il tuo smartphone!

Il Blogtour di Giovanna a Cividale del Friuli

Giovanna è una guida turistica che ama la propria terra ed è stata incaricata dal sindaco di Cividale di organizzare un’innovativa campagna di promozione. Il progetto racconterà sui social network le caratteristiche tipiche della “friulanità” locale con fotografie dei luoghi e delle tradizioni e interviste alla gente del posto.Per questa impresa Giovanna sta radunando un gruppo di blogger internazionali per cui, se anche tu vuoi contribuire a questa impresa, porta il tuo smartphone e la tua capacità di osservare e raccontare l’esperienza memorabile, gli amministratori di Cividale del Friuli sapranno come ricompensarti !

Il buonissimo Frico Friulano di Nonna Marisa

Parenti e nipoti non vedono l’ora di assaggiare ancora una volta la specialità di Nonna Marisa, il suo mitico Frico, famoso piatto tradizionale del Friuli. Questa volta la nonna chiede a tutti di dare una mano per la preparazione del piatto

Un prosciutto per la tua opera

Tamara è la guida della “Quadreria Zancanaro”, un museo molto particolare creato dal genio di Cesare Serafino che ha coinvolto artisti da tutto il mondo a donare una propria opera in baratto con un pregiato prosciutto locale di San Daniele. Tamara è stata incaricata di ampliare la mostra In occasione dei 45 anni del museo, invitando artisti, pittori, poeti, attori, a restituire, anche solo con una dedica, la loro anima rispetto alla splendida città di Spilimbergo.
Per cui se desideri liberare la tua creatività, non mancare all’appuntamento di domani! Tamara ti aspetta per un’immersione artistica nella Quadreria di Spilimbergo

Il Figo Moro da Caneva conquista il Giappone

Taisuke Hamasaki è titolare a Tokyo del ristorante “La Tartarughina” rinomato per la cucina italiana. Vuole inserire nel suo menù il Figo Moro da Caneva, un’esclusiva specialità friulana conosciuta grazie a Giuliana, nota esperta di produzioni agroalimentari locali, alla quale ha chiesto una consulenza per definire le migliori proposte di abbinamento con vini e formaggi friulani. Giuliana ha deciso di coinvolgere i maggiori esperti del territorio.
Anche tu fai parte del team! E ricorda di portare l’occorrente per fare le foto da spedire ad Hamasaki, aiuterai così il Figo Moro a conquistare anche il Giappone con la sua dolcezza!

Prenota “Quadreria di Spilimbergo, un prosciutto per la tua opera”

Tamara ti aiuterà a cogliere l’anima della Quadreria Zancanaro, dove spesso si può incontrare Cesare, il suo fondatore. Visiterai Spilimbergo per immergerti nel suo spirito millenario e riuscire così a trovare la giusta ispirazione per compiere la tua impresa: esprimere la tua anima e “donare la tua opera per un prosciutto”, ovvero con la tua arte (di pittura o di scrittura) potrai acquisire il diritto di partecipare ad una sontuosa degustazione di prodotti tipici che si terrà presso la famosa Enoteca alla Torre.