Domus de Janas, la casa delle fate e la musica dell’albero della vita

A Sant’Andrea Priu esiste un luogo magico. Vicino ad un ulivo secolare si trovano le Domus de Janas dette anche “le case delle fate”. L’associazione Rural Heritage sta cercando delle persone speciali a cui far provare un’esperienza davvero unica: ritrovare un legame più profondo con la natura attraverso le vibrazioni che questo misterioso sito archeologico emana.

I balli del Gattopardo al Palazzo dei Marchesi Pottino

L’Associazione Itinerari del Mediterraneo ha deciso di valorizzare il Palazzo dei Marchesi Pottino di Petralia Soprana come luogo ideale dove girare alcune scene del remake del film Il Gattopardo. Incarica Antonella, in qualità di esperta storica del Palazzo e della vita nobiliare di fine Ottocento, di selezionare delle comparse per la famosa scena del ballo.
Ti senti pronto per superare il provino? Fatti trovare domani “in piazzetta” a Petralia Soprana e non preoccuparti per l’iscrizione al casting, Antonella ha già tutto pronto per te!

Il Torneo del Maiorchino

Il Sindaco di Novara di Sicilia ha incaricato Filippo, presidente dell’associazione culturale PFM, di organizzare un’edizione speciale del famoso Torneo del Maiorchino per non perderne la tradizione. Durante il Torneo i cittadini di Novara di Sicilia si cimentano in una spettacolare gara dove fanno rotolare una forma di formaggio (Il Maiorchino) attraverso le vie del paese.
Cittadini di Novara di Sicilia siete chiamati ad allestire e prendere parte al Torneo! Filippo vi aspetta domani e non preoccupatevi del cappellino per partecipare, è giá pronto per voi!

La Cucina dei Monsù dell’aristocrazia siciliana dell’800

Mariagrazia è un’esperta di produzioni agro alimentare ed insieme alla sua amica Roberta, cuoca appassionata in enogastronomia siciliana e sommelier, ha pensato di dare vita al primo master class in Cucina dei Monsù dove si imparerà a scegliere i prodotti alimentari, a cucinarli e persino a preparare la tavola secondo i menu delle feste.

A pesca con il cugino Pepè ai piedi dell’Etna

Silvia è un architetto veneziano noto per l’organizzazione di eventi memorabili. Quest’anno ha deciso di riunire a Venezia “carnettisti” da tutto il mondo, ovvero tutti coloro che condividono la sua stessa passione per il Carnet de Voyage e che vogliono cimentarsi a realizzare il proprio “Taccuino Veneziano” per raccontare, secondo la propria e più intima sensibilità, l’incontro con una Venezia appartata, esclusiva e segreta. Vuoi rispondere all’appello di Silvia?

Il riscatto di Linguaglossa

XVII secolo, i braccianti di Linguaglossa vogliono liberarsi dall’ingordigia del principe Bonanno che li sta sfruttando oltre ogni limite. Nadia è una giovane contadina che si fa portavoce del malcontento del popolo per organizzare la ribellione contro l’odiato sfruttatore.

L’altra faccia della Madonna dell’Idris

Il prossimo mese è previsto il matrimonio di Caterina, figlia della contessa Beatrice, ma questa notte una scossa di terremoto ha distrutto la facciata della chiesa rupestre di S. Maria dell’Idris ed il matrimonio è a rischio. La contessa Beatrice non si è persa d’animo e si è messa subito alla ricerca di abili tufaroli ai quali assegnare il contratto di ricostruzione della facciata a tempo di record.
L’appuntamento è per domani e se pensi di essere all’altezza del compito fatti avanti e mostra quello che sai fare. Mi raccomando, non dimenticare di portare gli attrezzi da lavoro!

29 dicembre 1514: sommossa di popolo contro il Conte Tramontano

Il popolo materano è ormai stanco dei continui soprusi perpetrati dal Conte Giancarlo Tramontano e oggi, 29 dicembre 1514, siamo tutti convocati davanti al Castello da Brunetta, coraggiosa figlia dell’armaiolo. Brunetta ha chiamato a raccolta i cittadini più intrepidi per armarli e promuovere una sommossa con lo scopo di cacciare il malvagio e odiato Conte.
Vieni subito anche tu, il tempo è nostro nemico! Porta armi e bastoni per rendere epico questo momento così importante per la nostra città

Il tesoro di Palazzo Ammicc, Femmn assje e iuommn picc

All’alba di questa mattina è stata annunciata la morte del signor Lambicco, ricco feudatario di Bernalda. Correva voce che il ricco signore nascondesse un grande tesoro e si è così scatenato un assalto a Palazzo Ammicc. Imma, la figlia di Lambicco, svela però che il tesoro è in realtà un’antica ricetta segreta e decide di aprire le porte del palazzo solo a cuochi e pasticceri di talento meritevoli.
Se anche tu vuoi partecipare alla “caccia al tesoro”, vieni domani davanti alla chiesa di San Bernardino. Dietro al tesoro si cela una “dolce” sorpresa… affrettati!

L’enigma di Otranto e il Sacro Graal

L’Arcivescovo Calabria ha incaricato Rosemarie, antropologa e studiosa di misteri medievali, di istituire una commissione internazionale per svelare il famoso “Enigma di Otranto”. L’impresa è ardita perché non si tratta solo di ritrovare e liberare dallo stucco il più grande mosaico medievale europeo ma anche di svelare il senso più nascosto che si cela ne “l’Albero della Vita”, iconografia dell’antico mosaico che, secondo la leggenda, sembra arrivare fino al mito del Sacro Graal.
Rosemarie ha già trovato i primi indizi, tu porta i tuoi appunti di storia sui miti e leggende del medioevo e preparati ad affrontare il mistero!

1 2 3 4 6