Il Figo Moro da Caneva conquista il Giappone
|

Taisuke Hamasaki è titolare a Tokyo del ristorante “La Tartarughina” rinomato per la cucina italiana. Vuole inserire nel suo menù il Figo Moro da Caneva, un’esclusiva specialità friulana conosciuta grazie a Giuliana, nota esperta di produzioni agroalimentari locali, a cui ha chiesto una consulenza per definire le migliori proposte di abbinamento con vini e formaggi friulani. Giuliana ha deciso di coinvolgere i maggiori esperti del territorio.

(VIP EDITION) Chi custodirà l’eredità di Michelangelo?
|

Leone Amidei è l’attuale esecutore testamentario del grande Michelangelo Buonarroti e dalla morte dell’ultimo erede è alla strenua ricerca di eventuali altri discendenti da legittimare ai quali consegnare la preziosa eredità del famoso artista.

(VIP EDITION) Casanova e i misteri della Kaballah nel Ghetto Ebraico a Venezia
|

Angelo ha miracolosamente ritrovato le pagine del diario che spiegano come rimuovere la secolare maledizione lanciata dalla innominata monaca su Casanova e tutta la sua discendenza. Ora è troppo lungo da spiegare ma sappi che anche tu, in quanto
discendente di Casanova, devi essere presente a Venezia.

(VIP EDITION) il dolce mistero della Via Francigena
|

Il noto saggista enogastronomico ligure Umberto Curti, è marcato stretto dal suo editore per completare il nuovo libro legato alla storia alimentare e alle tradizioni della via Francigena. Per fortuna Luisa, la sua più cara amica, ha promesso di aiutarlo coinvolgendo per le interviste in Lunigiana il suo gruppo di ricercatori, gente in gamba che non teme le sfide.

(VIP EDITION) Milano città dei baci
|

Dopo innumerevoli sofferenze e peripezie i due amanti de “Il Bacio”, il famoso Quadro di Hayez, possono abbandonarsi in un tenero bacio d’amore che rimarrà immortalato nei secoli. A partire da questo quadro, Elena vuole dimostrare che Milano non è solo frenesia, lavoro e business.
Insieme al tuo amore puoi rivivere lo stesso momento di eternità rappresentato nel quadro di Hayez  e in questo modo aiuterai Elena a dimostrare che anche Milano può essere una vera città romantica. 

In fuga dai pirati a Portofino (Passeggiata, Show Cooking e Degustazione per la famiglia)
|

Ci immergeremo con l’aiuto di Silvia negli eventi del XIII secolo, l’epoca in cui i Pirati Corsi usavano mettere a ferro e fuoco la parte più ricca della costa ligure, costringendo i pescatori a trasferirsi sulle colline dell’attuale parco di Portofino. Comprenderemo le conseguenze di questa fuga per lo stile di vita di quei pescatori che, obbligati a nascondersi dai predoni, dovettero loro malgrado diventare agricoltori e montanari. Ripercorreremo i sentieri del Parco, imparando a riconoscere le erbe del bosco e ad apprendere come si usano in cucina, assisteremo alla preparazione del pesto alla genovese secondo la ricetta tradizionale tramandata alla moglie dell’oste dell’Antica Locanda del Mulino del Gassetta. Non mancheranno delle sorprese speciali quando poi scenderemo verso le esclusive spiagge lungo il percorso che ci porterà a Portofino dove, nei panni dei fuggiaschi sopravvissuti, ci recheremo a celebrare la “Grazia Ricevuta” presso l’antica Chiesa di San Giorgio .

1818, Lord Byron arriva a Ca’ Zen, tutti i servitori al lavoro nella villa sul Delta del Po’
|

Luigi, ti accoglierà con il suo tipico entusiasmo, rivestendo i panni del maggiordomo capo di Ca’ Zen. Ti porterà a scoprire le attività tipiche della corte dei nobili che hanno vissuto in questa splendida Villa Veneta. rimasta come ad inizio ‘800 ai tempi delle “scappatelle amorose” di Lord Byron con la giovane contessa Guiccioli. Rivivrai le tradizioni di questa casa rivestendo i panni di un servitore di Ca’ Zen. Parteciperai ad una caccia (fotografica) della fauna tipica di questo territorio selvaggio e ancora incontaminato situato sul delta del fiume Po. Imparerai i segreti della preparazione dei cavalli, costruirai la tradizionale ocarina in ceramica come dono per l’atteso Lord Byron.

La tunica di Faroaldo II (Storia Medievale e la tessitura della canapa)
|

Veronica, nei panni di dottoranda in Storia Medievale, ti condurrà alle origini dell’Abbazia di San Pietro in Valle, celeberrima abbazia longobarda umbra, che conserva la bellissima Lastra di Orso e il più importante ciclo di affreschi umbro pre-giottesco. Approfondirai le tradizioni della Valnerina visiterai il Museo della Canapa. Potrai ascoltare la storia di Faroaldo II, raccontata dagli esperti del luogo, apprendere e sperimentare come si svolgeva la tessitura della canapa con un antico telaio d’epoca e, infine suggellare l’impresa con una degustazione di prodotti tipici.

Il tesoro di Palazzo Ammicc, femmn assje e iuommn picc (caccia al tesoro a Bernalda)
|

Imma e Giusy, nelle vesti delle figlie del signor Lambicco, ti guideranno in una caccia alla scoperta della ricetta perduta. Immersi nel cuore del Metapontino godrai della visita dal centro storico a palazzi storici dell’antica Camarda, passando davanti a Palazzo Margherita (propriètà di Francis Ford Coppola). Farai un tour della California del Sud e, grazie agli indizi, ricostruirai la ricetta e troverai gli ingredienti che serviranno per realizzare l’originale “scorzetta”. Avrai l’occasione di vedere all’opera mastro Spinelli che ti mostrerà la vera ricetta della Scorzetta bernaldese. Il tutto si concluderà con un brindisi che accompagnerà il “dolce epilogo”.

“Trotula De Ruggiero”, prima Dama della Medicina Salernitana dell’XI Secolo
|

Clelia, calata nel ruolo di Trotula, il più famoso medico donna dell’Università di Salerno, ti farà conoscere il celebre passato medievale di questo splendido capoluogo, portandoti a scoprire i luoghi più rappresentativi della città e la vita della dottoressa Trotula, descrivendo in chiave divulgativa gli aspetti salienti della Scuola Medica Salernitana nel periodo del suo massimo splendore durante l’XI e il XII Sec .Tu invece rivestirai i panni di un allievo della Scuola Medica Salernitana proveniente dal Nord Europa sarai incaricato di cercare le specie botaniche con proprietà antivenefiche (contro i veleni). Imparerai a riconoscere alcune piante e, godendo di un panorama mozzafiato, gusterai tisane dagli effetti benefici nella suggestiva tisaneria dell’Orto Botanico

1 2